23/11/10

Orizzonte

Avvolti nel vuoto, intrisi di parole
Ebbri di suoni,  segni, forme
senza volto sprofondiamo nelle cavità discordi del linguaggio

Definirne i tratti per averne uno
Estremo confine di terre arcane
regno fetale, mistero lunare
rotta di spume primordiali verso la caduta

punto-desiderio
da non raggiungere

2 commenti:

GORAGH ha detto...

Bello.
Posso metterla sul mio blog , citandoti ?
un saluto
Giorgio

Elena ha detto...

Giorgio, certo, ti ringrazio
Ciao
Elena