25/09/09

Brillare al buio

(...) Molti si illudono che sia facile essere originali, altrimenti avrebbero creato una condizione diversa per l'eccellenza intellettuale. Un altro errore che si commette è far discendere dal proprio pensiero l'insieme delle azioni e dei comportamenti che definiscono la vita sociale di un individuo, ma la società impone regole capaci di annullare gli effetti del "pensiero originale". A questo punto l'individualità continua a brillare, orgogliosa, soltanto nel buio della solitudine. (...)

>> Impossibile fuggire: La stessa storia

2 commenti:

O'Keeffe ha detto...

forse si deve trovare, per così dire, un compromesso per non perdere la propria personalità e rischiare l'omologazione integrale.


"La solitudine è il più straordinario mezzo per entrare in intimità con noi stessi. E, paradossalmente, la solitudine è anche il miglior mezzo per imparare a comunicare. Solo conoscendomi, cioè conoscendo la mia interiorità, posso parlare all'interiorità dell'altro" - Cara Mathilda" lettere ad una amica, Susanna Tamaro -

Elena ha detto...

Soli si è sempre. Invisibili, privati della propria individualità, non si comunica, si muore.

Ciao O'Keeffe